FUNDRAISING D’ESTATE pensieri

il mio panorama estivo

Queste ultime settimane sono state molto frenetiche e intense e, ogni tanto, fermarsi e raccogliere le idee è davvero importante… Dunque:

  • io non mi occupo “di soldi”. Mi occupo di progetti umanitari. Questo è bene ricordarselo per non cadere nell’errore di considerare il fundraising una questione di denaro. Il ruolo di un fundraiser è quello di contribuire alla realizzazione di un progetto sociale, mettendo in connessione le passioni e le disponibilità dei donatori con la causa sociale di cui si occupa.
  • il fundraising è una questione di relazione, persuasione, passione, curiosità, empatia…Insomma: ogni buon fundraiser dovrebbe uscire spesso dal proprio ufficio, farsi un giro nel mondo, prendere il treno, parlare con “la gente”, provare a convincere un non donatore a donare. (E sapere di musica, arte, letteratura, attualità aiuta molto…).
  • il fundraising soffre della mancanza di una “rappresentanza organizzata degli interessi”, capace di difendere il lavoro svolto dalle organizzazioni non profit. L’ennesima persona che mi parla di striscia la notizia e del calendario, dell’operazione arcobaleno, ecc. ecc. ne sono la prova. Quando le mele marce finiscono per essere tutte le mele nella testa della gente, allora qualche cosa non funziona… In eterna attesa che dall’accellerazione in folle si passi almeno alla prima con un filo di gas…
  • i problemi che ogni giorno affronta un fundraiser sono gli stessi di ogni altro fundraiser: acquisizione, fidelizzazione, budget, competitor, fatica, entusiasmo… Questa comunanza la ritrovo negli occhi e nelle parole di tante persone e amici che fanno il mio lavoro. Per questo gli incontri informali tra fundraiser sono utilissimi, è prima di tutto un fattore energetico e poi professionale.  E’ una di quelle cose corroboranti che mi caricano di energia!
  • Un fundraiser d’estate si domanda sempre come mai stia già pensando al Natale da 2 mesi…

Buone  vacanze a tutti i lettori del blog, grazie per le tante visite virtuali!

Francesco

2 risposte a “FUNDRAISING D’ESTATE pensieri

  1. Buona vacanze a te, Francesco, tornerò a leggerti.

  2. Ciao francesco, belle considerazioni!
    condivido soprattutto la prima; da quello che ho notato, il fundraising NON funziona quando si uccupa di raccogliere soldi. Per questo ad esempio non uso mai il termine “raccolta fondi” quando spiego quello che faccio”
    Il fundraising funziona quando si occupa di trovare le risorse per realizzare delle attività umanitarie.
    La grande sfida farlo capire anche a chi di fundraising non si occupa.

    Buone vacanze e a presto!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...