FUNDRAISING come fare #2

Dopo la prima parte del post sulla pianificazione di fundraising dedicata alla fase propedeutica di un piano di raccolta fondi, con questo capitolo passo alla fase più concreta, elencando schematicamente tutti i principali punti che compongono il processo più “operativo” di fundraising. Vale il consiglio del primo post sul tema: è una check list da usare, modificare e riusare come meglio credete!

Prima di passare alla parte operativa, ancora alcuni punti focali sulla Pianificazione Strategica da tenere a mente:
7. Verifica che tutti gli strumenti necessari per avere il giusto approccio “strategico” al problema/obiettivo siano stati presi in considerazione:
7.1. Ho ben presente Mission, Vision, Case statement?
7.2. Ho coinvolto (e convinto) Board/Staff e tutte le risorse interne necessarie?
7.3. Ho una Brand strategy /promozione istituzionale chiara in mente?
7.4. Dispongo di un data base efficiente?
7.5. Ho risorse economiche “sufficienti” da investire? (zero risorse=zero fundraising. Per risorse non intendo solo quelle economiche naturalmente).
7.6. Ho valutato “sempre” il Ciclo del fundraising?
7.7. Ho valutato ancora una volta la Piramide del donatore?

A questo punto non rimane che…

8. Essere Proattivi e “ragionare per processi”
8.1. Check di tutte le opportunità: sinergie interne ed esterne. Elenco chiaro e costantemente aggiornato.
    8.2. Risorse interne (db donatori, contatti)
    8.3. Analisi capitale relazionale interno
    8.4 tutto, ma tutto, quello che ti viene in mente che possa essere utile alla causa. L’importante è scriverlo 
          su un foglio e non lasciarlo nella mente!

9. Segmentazione dei target di riferimento, fonti di finanziamento
9.1. Identificazione dei target donatori attuali e potenziali
9.1.1. Individui
  9.1.1.1. donatori: piccoli, medi, grandi donatori
     9.1.1.1.1. house file /prospect (liste)
9.1.2. aziende
9.1.3. enti (bandi, contributi liberi, networking)
    9.1.3.1. locali, nazionali, internazionali
9.1.4. fondazioni grant making
    9.1.4.1. bancarie, aziendali, private
9.2. media
9.3. volontari
dai un occhio a questo post sul data base per approfondire il tema.

10. Azioni di Fundraising. Quali campagne posso lanciare?
10.1.1. New donors campaign (campagne di acquisizione)
10.1.2. Annual giving campaign (rinnovo, risveglio)
10.1.3. Planned giving campaign (upgrading)
10.1.4. Major donor campaign – campagne sui grandi donatori
Queste azioni possono essere realizzate in particolare attraverso una serie di attività specifiche di:
10.1.4.1. Direct marketing
    10.1.4.1.1. direct mail, face to face (dialogatori, porta a porta), telemarketing, ip, on line fundraising (dem, banner, “social networking”),
10.1.5. Capital campaign – una specifica campagna per trovare capitali ingenti attraverso i propri donatori (in super sintesi)

10.1.6. Organizzazione di Eventi di fundraising
    10.1.6.1. di piazza, aste, lotterie, mostre, gare, tour teatrali, … clicca qui
10.1.6.2 coinvolgimento testimonial…clicca qui

10.1.7. Legacy campaign (campagna lasciti) vai a questo post specifico

10.1.8. Campagna Member get member
    10.1.8.1.passaparola, word of mouth/coinvolgimento donatori (individui e aziende) attraverso campagne
    specifiche (ad esempio inserendo nella campagna rinnovo annuale ai donatori più fedeli la richiesta di
    coinvolgere altri donatori e magari un bollettino ccp in più)

10.1.9. Grant scouting – anche qui, un post specifico da leggere

10.1.10. Corporate fundraising – clicca qui…tutto un post dedicato per approfondire il tema!

10.1.14. Campagne di comunicazione integrata

    10.1.14.1. Campagna stampa, radio, tv (atl), affissioni, dm, on line
    10.1.14.1.1. spazi gratuiti / pianificati

10.1.15. Campagna di Recruitment volontari

11. Definizione degli Strumenti utilizzabili per raccogliere fondi. Quali strumenti posso utilizzare e proposrre ai donatori?
11.1. cc: postale (ccp) e bancario
11.2. rid bancario/postale
11.3. bancomat
11.4. carta di credito
11.5. assegno
11.6. contanti (attenzione ai vantaggi fiscali per i donatori)
11.7. on line (carta di credito, paypal, …)
11.8  sms solidale

12. Definizione sintetica del Piano operativo generale. Dopo l’analisi di tutti i punti sopra elencati, possiamo procedere a un’operazione di sintesi che deve contenere tutte le seguenti voci:
12.1. azioni, strumenti individuati
12.2. obiettivi generali e specifici per ogni voce del piano
12.3. target
12.4. budget generale e singolo su ogni azione
12.4.1. entrate/uscite (triennio)
12.5. timing

13. Output atteso del processo di pianificazione
13.1.1.1. Posizionamento strategico dell’organizzazione
13.1.1.2. Definizione del Piano Operativo Generale
13.1.1.3. Definizione di un Piano di direct mail pluriennale
13.1.1.4. Pianificazione di Analisi strategiche periodiche
13.1.1.5. Gestione in ottica di project management (costante aggiornamento)
13.1.1.6. Donors Upgrading costante (piramidale)

14. Analisi dei feedback

15. Gestione operativa Campagne e degli strumenti scelti: tutto quanto pianificato e avviato necessità di una gestione costante, ad esempio:
15.1. Impostazione “brief” per le agenzie che saranno coinvolte
15.2. Selezione e gestione fornitori ad esempio quelli della creatività – copy e art
15.4. List broking
15.5. Produzione (stampa mailing, produzioen eventi, ecc.)

….Non ci sono certo tutti i punti per ideare un progetto efficace ed efficiente di fundraising, ma spero che queste 15 voci siano un buon punto di partenza per riflettere, fare brain storming…e fare un buon fundraising!

Con questo post si chiude una fase di questo blog che nelle mie intenzioni voleva creare un piccolo manuale di Fundraising sempre disponibile, libero, gratuito. Spero sia stato e possa essere utile ai tanti “nuovi” fundraiser che vogliono fare questo bellissimo lavoro con sempre maggiore competenza. Da settembre mi concentrerò su una fase “laboratorio” dove proverò a condividere il più possibile il lavoro quotidiano che svolgo in COOPI e, in più, approfondirò alcune aree specifiche come direct marketing e innovazione. Oltre che, ogni tanto…uscire fuori tema!

Ciao, buone vacanze a tutti!

Una risposta a “FUNDRAISING come fare #2

  1. Caro Francesco, allora non mi resta che attendere con ansia la tua nuova fase ed augurarti un grosso in bocca al lupo!
    Ioana

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...