DOMANDE E RISPOSTE SUL FUNDRAISING scrivi qui!

fonte flickr 

Questo post è dedicato alle domande dei lettori di FARE FUNDRAISINGnon trovi un argomento specifico nel blog in merito alla raccolta fondi? Hai una domanda particolare? Vuoi proporre degli approfondimenti? O lanciare uno scambio di idee? Scrivi qui, tra i commenti. Ti risponderò molto volentieri!    

25 risposte a “DOMANDE E RISPOSTE SUL FUNDRAISING scrivi qui!

  1. ciao Francesco
    ho avuto l’occasione di conoscerti nel 2003 a Bertinoro, al corso di base sul FR della Fundraising School
    un mese fa, circa, ho scoperto il tuo blog, ti faccio molti complimenti: è bello, aggiornato e “inspiring”… grazie per la condivisione e la professionalità!
    nei vari contenuti a disposizione non sono riuscita a trovare un post o una categoria dedicata al database, mi puoi aiutare in proposito?
    vorrei avere informazioni pratiche ed elementi da considerare per una neonata onlus, nonché ogni implicazione utile per un serio DB marketing
    oltre ciò, esiste un software migliore di altri? ci sono società specializzate che mi consiglieresti?
    ti ringrazio!!
    un saluto
    Tiziana Caglioti

  2. ciao tiziana, colgo l’occasione per comunicare sul blog di francesco che sto finendo la traduzione in italiano di un software per il database chiamato odb che è disponibile gratuitamente in rete. Ne darò notizia della traduzione sui siti che gestisco ed anche su questo sito appena sarà tutto pronto

  3. Ciao, non so bene come postarti la domanda, ma sto facendo una ricerca per il meetup della mia zona e non so neanche se la sto facendo nella giusta direzione.
    Comunque la domanda è questa: come si fa a fare una raccolta fondi tramite sms?
    Un grazie anticipato se mi rispondi anche se magari sono completamente o.t

  4. Bè su questo Francesco Quistelli ha fatto un ottimo post su questo sito!!

  5. che dire Francesco, ancora una volta hai avuto una gran bella idea! Mi auguro che per numero e per qualità la partecipazione dei fundraiser e volontari ti aiuti a fare di questo blog un vero e proprio prontuario per il fundraising.

    Visto che di questi tempi mi piace invitare gli altri a giocare, ma anche giocare (partecipare), alcune domande al volo:

    1. Quando e come usare un testimonial in una campagna di raccolta fondi? Come muoversi per coinvolgerlo gratuitamente?

    2. Come si calcola il Lifetime value di un donatore?

    3. Puoi consigliarci qualche buona lettura sul Management dei board di direzione?

    4…. Vabbe’, mi fermo qui, non vorrei mi presentassi la parcella!!

    Scherzo, ma ne approfitto, vista l’ennesima domanda sul tema degli sms, che l’insistenza su questo strumento, almeno nella formula italiana, faccia perdere di vista una cosa: il fundraising è innanzitutto strategia. Affidare tutta la propria strategia agli sms e alle loro presunte virtù taumaturgiche è una pericolosa illusione (senza nulla togliere all’utilità contingente che questi possono avere…). Al di là delle cifre, che possono essere anche importanti (anche se raramente), gli sms non consentono alcuna fidelizzazione del donatore. Non vi permettono di conoscerlo. Né di segmentarlo. Raramente vi consentono di determinare come sarà trasmesso il messaggio, e quindi di trasmettere la vostra identità, ecc. ecc.

    Insomma, spero che quest’angolo serva ad allargare l’attenzione a tutti gli altri aspetti di questo nostro bellissimo mestiere.

    un caro saluto

  6. Ciao a tutti e grazie per la partecipazione!

    – Per Tiziana: questo week end pubblicherò un post dedicato alla tua domanda sul data base: elementi fondamentali, consigli pratici, esempi, ecc. Grazie per lo stimolo e anche…per i complimenti.

    – Per Paolo: gran belle domande! Questo week end mi tocca lavorare anche su queste! Mi hai incastrato…e non posso esimermi ormai! Mi concentrerò sul testimonial per ora. Sul life time value puoi andare qui https://quistelliblog.wordpress.com/2007/12/09/direct-mail-fundraising-6-gli-indicatori-fondamentali-per-realizzare-campagne-di-successo/ (è sintetico ma spero chiaro). Sul board ti consiglio questo sito http://www.boardsource.org/ e questo libro http://www.boardsource.org/Bookstore.asp?Item=1079

    – Per Francesco S.: appena hai il db disponibile avvisa! Bella idea.

    – Per Yle: trovi un bel po’ di risposte sugli sms qui https://quistelliblog.wordpress.com/2007/10/30/sms-solidali-come-perche-e-se/. E concordo su tutto quello che ha detto Paolo sull’argomento poco sopra.

    E allora….alle prossime domande!

  7. Ciao Ammiraglio,
    la mia domanda è questa:
    potresti fare per una volta, qualcosa di meno “ahead”?🙂
    scherzi a parte, veramente bello questo post… complimenti!

    GB

  8. Ciao Francesco,
    complimenti per il sito e grazie per lo spazio messo a disposizione.

    nella parte della DM ci sono veramente informazioni e suggerimenti da farsi una “scorpacciata ma nulla riguardo ai costi. So che dipendono dal numero degli invii scelti e da quanto sia accurata una lsita… ma puoi fare degli esempi? che so, su 50.000 nominativi?
    e poi, già che ci siamo…q ualche consuiglio per gli acquisti?

    grazie molte
    gennaro

  9. Pingback: DIRECT MAIL & FUNDRAISING #7 crea il tuo data base « FARE FUNDRAISING

  10. ciao Gennaro, la tua domanda merita un post ad hoc…l’ho messo “in produzione”! Nelle prossime settimane sarà on line. Grazie e a presto.

  11. Pingback: IL TESTIMONIAL DI FUNDRAISING « FARE FUNDRAISING

  12. Pingback: Fundraising text messages (SMS) please think about it! « Fundraiser’s diary

  13. Pingback: I COSTI DELLA RACCOLTA FONDI voce per voce « FARE FUNDRAISING

  14. Buongiorno Francesco,

    come va? come è ndata giovedì sera?
    beh, tanto epr non farti annoiare… un’altra domanda (dopo un bel pò di tempo) bomba sulla DM, progetto che abbiamo ripreso in mano…
    Sulla campagna test sei stato esaustivo… ma esistono secondo te numeri minimi per una campagna DM di acquisizione? “sicuramente” non è immediato nè facile rispondere… le variabili sono molte (risorse, obiettivi, programmazione,…) e dipendono dalla realtà che intende investire in questa direzione.
    Però se dovessi dare un consiglio ad una ONP che si affaccia per la prima volta in questo campo, con una base donatori sotto le 1000 anagrafiche… dopo il test quali potrebbero essere i numeri minimi per una campagna di acquisizione strutturata in più anni?
    intendo sono necessari numeri alla Amref 150.000 – 250.000 e 300.000 o è fattibile/significativa una campagna di acquisizione (con possibilità di risultati) con numeri più contenuti?
    la statistica cosa dice? La percentuale di redemption rimane la stessa con il crescere dei numeri? peggiora o migliora?

    va beh, forse ho esagerato, ma ci provo…

    grazie in anticipo
    gennaro

  15. Ciao Gennaro, bella domanda!
    Cerco di rispondere sinteticamente: dopo che hai fatto un test, diciamo su 30.000 anagrafiche e in seguito a un adeguato periodo di “pull” (diciamo 90 gg) e dopo aver analizzato i risultati…puoi pensare di espandere la tua campagna riferendoti all’universo di riferimento che si è andato a creare in relazione ai cluster ch esi sono generati dall’analisi. Ipotizziamo che 200.000 anagrafiche risultino un “target” valido. A questo punto a te la scelta in base al budget e agli obiettivi che ti prefiggi. Di solito la redemption migliora, così come il contributo medio, quindi puoi fare delle previsioni e puntare eventulamente al break even. Ma considera che il tuo piano di dm sarà su base triennale o anche più lunga, quindi non devi mai dimenticare di valutare il valore medio della vita di un tuo donatore (calcolando percenutale di caduta, costi di fidelizzazione in primis) e il ROI. Insomma…dopo il test puoi fare espansioni numericamente anche contenute ma costanti, così da poter lavorare al meglio anche sulla gestione dei donatori acquisiti. E non smettere di fare nuovi test! Ciao!

  16. sinteticamente anche io….. GRAZIE

  17. ciao Francesco,
    sono alla disperata ricerca di un aiuto o un consiglio! Da un anno e mezzo faccio parte di un associazione (assocxiazione bianca garavaglia) che opera da oltre 20 anni finanziando progetti di ricerca esclusivamente nel campo dei tumori infantili. I fondi raccolti vanno totalmente alla divisione di pediatria dell’istituto tumori di MIlano. Ill primario la dottoressa Fossati ed altri medici fanno parte integrante del consiglio dell’associazione, fin qui ti chideerai cosa ti serve? l’associazione è avviata da 20 anni, fa parte di un ospedale come l’istituto tumori…e invece questa ssociazione ha pochissima visibilità sul territorio non la conosce nessuno se non a livello provinciale (ha sede a busto arsizio) o se non per motivi strettamente personali come il mio. Ho perso mia figlia da poco più di un anno ed ho conosciuto questa realtà all’interno dell’Istituto. Scusami se mi sto dilungando ma vorrei darti più elementi possibili; io lavoro da oltre 15 anni nel campo del direct marketing (seguo però la parte di produione) ho lavorato in struttire come cemit e postel, ho tantissime ideee e vorrei fare un sacco di cose ma mi rendo conto che non è così semplice. Mi rendo conto di essere mossa da qualcosa di molto personale ma vorrei davvero un aiuto per farsi che le mie idee trovino un collocamento concreto. Puoi darmi una mano, se lo riterrai opportuno ti farò avere il link dell’associazione. Grazie di cuore,
    Barbara Volante

  18. Ciao Barbara,
    grazie per avermi scritto. Le tue domande e i tuoi obiettivi sono di grande valore. Ho dato un occhio al sito dell’associazione, molto ben fatto. Da quello che ho intuito l’associazione opera su un territorio definito, con un partner scientifico certo e con una mission molto chiara. Sottolineo questi elementi perchè sono fondamentali per fare fundraisng e per dare la “giusta” visibilità all’associazione, che è una delle premesse per ottenere donazioni.
    Per approfondire il discorso incontriamoci di persona, se vuoi scrivimi su francesco.quistelli@gmail.com per metterci d’accordo. Grazie e a presto

  19. Ciao Francesco,
    bello il tuo blog!! sto facendo la tesi sul ruolo del fundraiser nei rapporti fra profit e non profit….
    Volevo sapere se mi puoi indicare dei libri, diciamo sul tema “della psicologia del donatore”…

    Grazie, e complimenti per le tante notizie e opinioni che fate circolare!
    Francesca

  20. Carissimo Francesco, ti confesso che sono in panne, anzi di più, vorrei sapere se puoi organizzare una raccolta fondi con la tua azienda, per conto della coop. rispettando il tuo dovuto, non siamo in grado di capire come fare. Ringraziandoti anticipatamente, si resta in attesa.
    jenny della Corte 3391380760

    • Caro Francesco, ti ringrazio della risposta, ma non riesco a decifrare il tutto se cortesemente puoi essere, scusa più chiaro, avevo chiesto un tuo intervento per come fare. Nel ringraziarti anticipatamente, si resta in attesa di una tua chiamata.
      Jenny

  21. Salve Francesco,
    ho scoperto il suo blog proprio mentre sto scrivendo una tesina per un corso di perfezionamento universitario, che come tema ha il fund raising nel settore non profit, nel mio caso riferito alle associazioni culturali. Sinceramente con questo studio mi si è aperto un mondo, quello del fund raising, tema a me semisconosciuto. Provengo da una laurea prettamente umanistica e mi sono resa conto che nel campo della cultura il tema della raccolta fondi non è conosciuto a pieno e tantomeno sfruttato a dovere, ed è per questo che mi sto adoperando per avvicinarmi a questo percorso.
    A tal proposito le chiedo, come posso fare? mi rendo conto che avendo una laurea in economia questo sarebbe stato tutto più semplice, ma riuscirebbe lei a consigliarmi una strada alternativa?
    La voglia di fare, di imparare e di migliorarmi non mi manca affatto!
    La ringrazio.
    Luisa

    Ps complimenti per il blog!🙂

  22. Ciao Luisa,
    grazie per il tuo commento! La prima cosa che devi fare è partire proprio da “La voglia di fare, di imparare e di migliorarmi non mi manca affatto!”. Se davvero desideri affrontare il mondo del fundraising la prima cosa che puoi fare è uno stage formativo in una realtà nonprofit dove c’è un ufficio dedicato alla raccolta fondi e comunicazione (anche piccolo, ma attivo!). Se vai sul sito http://www.vita.it nella sezione lavoro ci sono di solito molte offerte. Pensa anche che il fundraising presuppone molte conoscenze tecniche ma anche molta voglia di “incontrare” l’altro (sia il donatore che il beneficiario).
    Dopo un periodo di stage/lavoro potresti approfondire le tue competenze con un master ( Forlì e Bocconi ne offrono di interessanti, guarda la sezione “formazione” nella colonna a destra del blog). Insomma…devi rischiare! Le soddisfazioni non mancano, non c’è niente di più bello di vedere che grazie (anche) al tuo lavoro un donatore ha incontrato la gioia di dare e un beneficiario quella di ricevere. Un bambino in più può andare a scuola, un anziano essere assistito, una nuova cura essere scoperta, un museo restare aperto… In bocca al lupo!

  23. Qualcuno di voi mi sa indicare dove trovo il gestionale odb gratuito che stava traducendo francesco santini a gennaio 2008 e di cui lui stesso parla nel suo post?
    Qui siamo impelagati nella impostazione del Db in modo che possa essere funzionale a tutte le aree e soprattutto all’amministrazione… Oltretutto per partire non mi sento di proporre l’acquisto di un programma quindi se riesco a scaricare gratuitamente qualcosa è decisamente meglio!
    Grazie!

  24. ciao, sono Ilaria e per la tesina di maturità vorrei esporre il fundraising, mi servirebbero, se puoi, delle informazioni sulla sua nascita negli Stati Uniti e un pò di storia al riguardo.. mi faresti un grande favore, poichè non riesco a reperire nessuna informazione su internet.. grazie mille.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...