COS’E’ IL FUNDRAISING

 

Ci sono molti modi di rispondere a questa domanda. Inizio a farlo scrivendo quello che hanno detto in merito i guru della materia:  

H. A. ROSSO & ASS. (1991)
Achieving excellence in fundraising – A comprehensive guide to principles, strategies and methods
Il fund raising non è la scienza della raccolta dei fondi ma è la scienza della sostenibilità finanziaria di una causa sociale. Esso è un mezzo e non un fine. Pertanto, è una conseguenza degli obiettivi e dei benefici sociali che una organizzazione intende raggiungere. Esso dipende anche della cultura filantropica e della donazione che accomuna una organizzazione con l’ambiente nel quale opera. Vi è, quindi, un primato del case statement rispetto alla raccolta.
Il fund raising comporta una funzione di governance da parte di una organizzazione. Ciò vuol dire controllo della compatibilità tra risorse, mezzi, ambiente operativo dell’organizzazione, da una parte, e la sua mission , dall’altra.
La pratica del fundraising è influenzata dallo spirito filantropico: la donazione non è una elemosina né una tassa, ma il frutto di uno scambio volontario tra soggetti che condividono un medesimo obiettivo. Pertanto, il dominio del fundraising è la persuasione e il convincimento, piuttosto che la coercizione e la pressione.”
  
L. P. EDLES (1993)
Fund raising – Hands-on tactics for non profit groups
“Il fund raising è una tecnologia che permette il superamento di alcune pratiche di raccolta di fondi che sono solo il frutto del buon senso.  L’uso del solo buon senso, infatti, comporta molti rischi e il fund raising serve a prevenirli.
Il fund raising è: la costruzione di una organizzazione in grado di raccogliere fondi (avere obiettivi definiti, visibilità e percezione da parte dell’ambiente esterno, competenza professionale del personale, chiarezza dei propri bisogni economici, capacità di controllo e di management); un processo (rappresentare e comunicare all’esterno la propria buona causa, individuare i potenziali donatori, coinvolgere gli individui all’interno e all’esterno della organizzazione, misurare le azioni che si svolgono) e una tecnica (cioè un insieme di pratiche che permettono di governare efficacemente le azioni di raccolta). “
  
J.M. GREENFIELD (1994)
Fund raising fundamentals
“Il fund raising non coincide solo con il momento della raccolta di fondi, ma va inteso come processo di sviluppo dei fondi. Tale processo va dalla trasformazione di idee progettuali in progetti concreti (management strategico), al coinvolgimento dell’ambiente esterno sul progetto (comunicazione); questo coinvolgimento può portare, infine, al trasferimento di risorse finanziarie. Il fund raising è capacità di coinvolgere risorse su una causa sociale e non l’atto di elemosinare soldi da parte di una organizzazione in crisi economica.
Il fund raising è, al tempo stesso, un metodo (creare relazioni sociali in quanto opportunità per richiedere un sostegno; coinvolgere le persone all’interno della organizzazione; adeguare l’organizzazione al punto di vista dell’ambiente esterno e ai suoi bisogni) e una tecnica (analizzare l’ambiente esterno con un approccio di marketing, individuando i potenziali sostenitori; promuovere e diffondere una richiesta di finanziamenti; gestire efficacemente le risorse umane, tecniche e economiche necessarie; mantenere un rapporto positivo con i sostenitori, comunicando con essi).”
 
M. NORTON (1996)
The worldwide fundraiser’s handbook
“Il fund raising poggia su alcuni elementi costitutivi che vengono prima della raccolta di fondi. Tra questi vi sono: la compassion verso soggetti che hanno bisogni da soddisfare; il passaggio dalla compassion a una azione che abbia impatto; le risorse necessarie per fare questo. In tale contesto, i soldi hanno un valore relativo rispetto ai bisogni degli uomini e alle risposte a tali bisogni (i benefici sociali).
Il fund raising è un processo che prevede attività quali: l’identificazione dei bisogni sociali; le risposte da dare a tali bisogni; il realismo e l’efficacia dell’azione; la responsabilità di chi usa risorse altrui e quindi il dovere di rispondere ad esigenze dei donatori.
Pertanto il fund raising riguarda tutta l’organizzazione e non solo una sua funzione o un suo organismo periferico. Il fund raising, infatti, è una disciplina che permette ad una organizzazione di passare dalla mera sopravvivenza alla sostenibilità e allo sviluppo. Ciò avviene riducendo la dipendenza finanziaria da un solo finanziatore e costruendo, nel contempo, un sistema di relazioni sociali che garantisca un maggiore impatto nella realtà sociale.”
 
K. BURNETT (1996)
Friends for life. Relationship fund raising in practice
“Nel fund raising, la componente di creazione e gestione di relazioni sociali tra una organizzazione e la sua costituency ha un primato, rispetto alla componente della raccolta di donazioni in senso stretto. Pertanto il fund raising è anche e soprattutto gestione efficace ed efficiente dei legami tra una organizzazione e soggetti (individuali e collettivi) presenti nell’ambiente in cui essa opera: esso è principalmente “relationship fund raising”. La gestione efficace di questo sistema di legami può assicurare più risorse economiche, più durature e meno occasionali nel tempo.
A partire da tale concezione del fund raising, si può quindi affermare che una strategia di successo consiste nel conferire una centralità alla costruzione e al mantenimento di rapporti con i propri interlocutori (in quanto potenziali o effettivi supporter), orientandosi ad essi. Questo orientamento verso l’esterno richiede un diverso modo di pensare e di condurre la propria organizzazione e di gestire risorse umane, tecniche e economiche.”
 
F. AMBROGETTI, M. COEN CAGLI, R. MILANO (1998)
Manuale di fund raising. La raccolta di fondi per le organizzazioni non profit
“Il fund raising è l’insieme delle attività di un soggetto collettivo volte a reperire le risorse economiche necessarie a raggiungere gli scopi che esso si propone, ovvero a rendere sostenibili le cause sociali da esso promosse. Si tratta di una attività strategica: il reperimento di risorse finanziarie è volto a garantire la sostenibilità di una organizzazione nel tempo e a promuovere il suo sviluppo costante. Ciò avviene esprimendo ed affermando, nel contempo, verso una molteplicità di interlocutori, la “verità sociale” dell’organizzazione stessa.
Il fund raising è anche una tecnologia, cioè un insieme di regole, teorie, concetti (e il nesso logico tra questi), necessari per individuare, prevenire e gestire i rischi di natura finanziaria e di altro genere connessi con la creazione e la gestione di una impresa sociale. Tale tecnologia ha una sua particolarità: quella di puntare a unire, in modo coerente, la cultura, la decisione di agire (agency), il programma d’azione di un dato soggetto collettivo, con il suo sistema di risorse.
Il fund raising, quindi, non è esclusivamente o principalmente una semplice pratica di raccolta fondi, ma piuttosto un approccio strategico alla progettazione della vita e dello sviluppo di una organizzazione.”

W. E. LINDHAL (1992)
Strategic planning for fund raising – How to bring in more money using strategic resource allocation
“Il fund raising è l’attività di progettazione strategica necessaria a dare un senso alle singole attività di raccolta fondi, nel quadro degli obiettivi di una organizzazione. Tale progettazione è un processo che vede coinvolta l’organizzazione nella messa a punto, nella implementazione e nella valutazione della mission, degli obiettivi economici, delle strategie migliori per raggiungere tali obiettivi e del management delle risorse umane, tecniche e economiche.”

Potete andare anche su wikipedia (in inglese, la definizione in italiano è ancora in fase di sviluppo).

About these ads

4 risposte a “COS’E’ IL FUNDRAISING

  1. Caro Francesco. Molto utile questa pagina. TUttavia mi piacerebbe sottolineare che non la hai scritta tu, bensì io. In una ricerca svolta per la Unione Europea nel 1999 e poi ripubblicata in un libro dell’ASVI. Manager e Management non profit del 2002. Non ci voleva poi tanto a citrare la fonte. D’altro canto pare sia un vecchio vizio tutto italiano…..
    Vale la pena anche sottolineare, per evitare equivoci, che le definizioni riportate non vanno virgolettate in quanto non sono parole degli autori bensì una mia sintesi del loro pensiero tratto dai libri letti.

  2. Caro Massimo,
    grazie della segnalazione, anche se francamente non mi sembra di “aver scritto” ma di aver citato quello che dicevano i “guru” del fundraising…tra cui c’è anche la tua. Le citazioni le ho prese da un documento ad uso interno che raggruppava le definizioni di fundraising che ho poi riportato nel post. Ignoravo l’origine, hai fatto bene a segnalarlo. Un altro vizio italiano è quello di pensar male a priori…

  3. Non penso affatto male di te. Ci mancherebbe altro. Penso che in Italia non insegnano a citare le fonti. Che poi non è questione di prestigio, ma semplicemente riconoscere un lavoro fatto. Punto e basta. Ma se era un documento interno, visto che l’ho scritto io, interno a chi? E se l’avevo pubblicato, come può essere un documento interno? Mah. Misteri

    Bene. Equivoco chiarito. Grazie per la risposta e avanti tutta con il fund raising!
    Ah: P.S.
    Non mi ritengo un guru. Anzi, nel campo delle scienze, li guardo con un certo imbarazzo.

  4. Ciao Massimo,
    sono contento che l’equivoco sia stato chiarito! Non era mia intenzione usare il tuo lavoro a mio vantaggio, senza citarti! Il documento “interno” era in un archivio elettronico, un semplice file di word con incollate le citazioni che ho riportato, senza riferimenti alla fonte.
    Ci vediamo a Roma venerdì prossimo per L2L, così ci conosciamo di persona, con molto piacere.
    A presto, Francesco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...